Chi siamo

Finalità precipua dell’Associazione Culturale Il Tempo Ritrovato è il coordinare ed il promuovere le più svariate attività culturali ed artistiche, sottolineandone il filo che le lega alla tradizione culturale capitolina e mettendo in risalto la creatività della città di Roma, collegata con la più ampia realtà europea ed internazionale. La sede dell’Associazione è posta in uno dei luoghi più suggestivi di Roma, sul Lungotevere degli Altoviti di fronte a Castel Sant’Angelo, proprio nella direttiva dell’antica “Via Papalis”, il percorso dei pellegrini diretti da piazza Navona a San Pietro. Si ricordano di seguito alcune tra le più significative iniziative realizzate.

  • Viaggio nel pianeta Cina dicembre 1996 con la personale di pittura di Lou Hao (presente due anni dopo alla Biennale di Venezia).
  • Onirica l’immaginario ed il sogno aprile 1997 Personale di Claudio Assandri, con il patrocinio dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia.
  • Guatemala scritto nel colore giugno 1997, con il patrocinio dell’Ambasciata del Guatemala in Italia
  • Quel battito di misteriosa verità ottobre 1997. Personale di pittura di Patrizia Comand con il patrocinio dell’Ambasciata del Salvador.
  • Incontro con l’Assessore Gianni Borgna ed il Presidente della Commissione Cultura di Roma Dario Esposito "L’Arte e la Cultura della Roma del Giubileo". Novembre 1999.
  • Encuentro dicembre 1997. Mostra di pittori cubani realizzata alla vigilia del viaggio del Pontefice a Cuba promossa e patrocinata dall’Ambasciata di Cuba presso la Santa Sede ed il sostegno del Ministro dei Beni Culturali on.le Walter Veltroni
  • Tracce Fili e Segni 1998. Mostra realizzata in collaborazione con il Comune di Roma ed il sostegno del Comune di Venezia. L’esposizione ha avuto due sedi in momenti successivi, la prima presso Il Tempo Ritrovato, la seconda a Palazzo delle Prigioni a Venezia. Il catalogo contiene scritti di presentazione del Sindaco di Roma Francesco Rutelli e del Sindaco di Venezia Massimo Cacciari.
  • 1998 la mostra a carattere storico dal titolo "Giuseppe Boldini pittore e patriota, 1822-1898". La mostra si è svolta con i seguenti patrocini: Ministero dei Beni e Attività Culturali, Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma, Assessorato alla Cultura del Comune di Marcon VE, Ambasciata della Russia a Roma, Istituto di Cultura e Lingua Russa, Sovrintendenza ai Beni Storici e Artistici del Veneto, Sovrintendenza ai Beni Archivistici del Veneto, Sezione di Slavistica del Dipartimento di Studi Euroasiatici dell’Università Cà Foscari di Venezia.
  • La costituzione nell’anno ’98 del Premio MNEMOSINE, intitolato alla madre di tutte le Muse, proprio per sottolineare lo spirito con il quale Il Tempo Ritrovato opera dando spazio e rilievo a tutte le arti. Ogni anno nell’ambito della rassegna, una giuria appositamente costituita, sceglie un artista al quale viene consegnata una targa quale riconoscimento per il lavoro artistico svolto. Viene inoltre consegnata una targa ad una personalità che si sia particolarmente distinta nel mondo della cultura.
  • Per l’anno del Giubileo sono state presentate in due momenti distinti due rassegne di arte contemporanea con il titolo: "Un altro Millennio", a cura del critico d’arte Ada Lombardi. La personale dello scultore di arte sacra Michele Carafa con il patrocinio dell’Agenzia Pontificia per il Giubileo. La personale del fotografo francese Philippe Bertin, con la presentazione del libro "Toutes les larmes du corps" di Dominique Autiè sulla Sacra Sindone. Con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia in Italia. La mostra dal titolo "L’Arte di fare il libro" con la partecipazione di studenti di vari Istituti d’Arte, licei artistici, dell’Accademia di Belle Arti di Roma, della Temple University USA, della Scuola d’Arte di Barcellona (Spagna), dell’Accademia di Belle Arti Scenografia e Costume di Budapest.
  • Il 16 maggio 2000 è stato assegnato a Il Tempo Ritrovato il Premio EIP 2000 Anno Mondiale della Pace ONU UNESCO per la mostra "L’Arte di fare il libro". Sempre con la mostra "L’Arte di fare il libro" Il Tempo Ritrovato ha partecipato alla rassegna al teatro Argentina "Roma Città Aperta".
  • Nel settembre ottobre 2000 si è svolta la mostra dal titolo "Sei scultori americani dall’Illinois in Europa". La mostra è stata realizzata grazie alla collaborazione dell’EUR SpA, che ha messo a disposizione per le sculture monumentali dei sei scultori di Chicago, lo spazio verde intorno al lago dell’EUR. Con il patrocinio del Comune di Roma, dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America e dell’ACEA che ha provveduto ad una particolare e specifica illuminazione delle sculture.
  • Nel marzo 2001 lo scultore giapponese Hiromu Tsuji ha presentato le sue opere con un catalogo dal titolo "Emblema natura" patrocinato dall’Istituto di Cultura di Kioto.
  • Nel mese di aprile 2001 la mostra "New York 2001 Suoni Colori ed immagini", con opere pittoriche di Shelley Himmelstein e Bob Witz. L’esposizione svoltasi con il patrocinio dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America ha voluto presentare due aspetti della vita attuale a New York.
  • Nell’ottobre del 2002 la mostra "Tiberis" con la presenza di sei artisti che interpretano lo spirito del fiume proprio nell’anno in cui viene avviata dal Comune di Roma la rivalutazione e riqualificazione del Tevere. La mostra patrocinata dal Comune di Roma, ha ospitato una tavola rotonda che ha visto presenti vari relatori del progetto Tevere.
  • La maschera di Ahab liberamente tratto da Moby Dick di Melville. Una commistione di esposizione di opere d’arte ispirate al testo dell’autore americano e un breve spettacolo teatrale, con la presentazione di un filmato appositamente realizzato.
  • "L’arte per salvare la natura" mostra di libri d’artista.

Hanno scritto: Il Messaggero, Il Tempo, La Stampa, La Repubblica, L’Avvenire, L’Osservatore Romano, Il Giornale, L’Unità, Il Giornale dell’Arte, Il Corriere della Sera, Next, That’s, Time Out, Trova Roma ecc.. Hanno trasmesso servizi video: RAI 3, RAI 1, Teleambiente, Teletevere, TV satellitare dell’America Latina, Telepace, TV privata olandese.