Vernissage: "La ricchezza nell'orto "

Espongono: Daniela Boldini, Jennifer Jo Contini, Michele Marinaccio, Doriana Onorati, Giampiero Pierini, Silvana Volpato (fino al 6 giugno)
 
Daniela Boldini - Giampiero Pierini La ricchezza dell'orto (particolare)



Silvana Volpato
Tarassaco



Doriana Onorati



Contini



Marinaccio



 

Tutta la stagione 2008-2009 che si chiuderà nel mese di giugno, si è svolta all’insegna dei temi ambientali e di una nuova visione del vivere futuro. Terminiamo un percorso che ovviamente è appena tracciato, con la mostra “La ricchezza nell’orto”.La spinta verso una visione ed un rapporto con la natura del tutto nuovo porta a considerare come una piccola impresa di produzione alimentare il terreno che abbiamo disponibile.
Vuoi che sia un piccolo giardino, vuoi che sia un balcone o una terrazza.
L’orto in città oltre a contribuire come ulteriore tassello alla rivoluzione verde, ci rende più consapevoli e direttamente partecipi della ricchezza che ci offre la natura. Ci permette di toccare con mano la magia della nascita e crescita dei suoi frutti, ci permette di amarla e rispettarla come un nostro personale tesoro, e che contribuirà a cambiarci nella nostra interiorità.
Come consuetudine questi argomenti vengono esposti con l’ausilio del lavoro e della sensibilità di alcuni artisti. Il lavoro di Daniela Boldini e Giampiero Pierini si presenta come una quinta teatrale tra l’immaginario, la fantasia, il sogno, un orto tra i tetti, tra grigi grattaceli,che ci fa sentire un pò più vicini al cielo. Un’opera a due,che rispecchia due realtà contrapposte e coesistenti, realizzando una sintesi ricca di speranza.
Iennifer Contini ci porta una fresca ventata di entusiasmo, ricca di promesse. Ci porta la filosofia della rivoluzione verde che è nata e sta già crescendo nel suo paese, gli USA,e che ci auguriamo germogli anche da noi. Il suo messaggio d’amore è tutto racchiuso in quel grande cuore verde.
Doriana Onorati con le sue nuovissime realizzazioni ci coinvolge in un’atmosfera ricca di spiritualità Un’unica scultura bianca dal significativo titolo Fonte da cui prendono vita le tele come frutti multicolori. La natura ora è donna, ora è sole, sempre comunque origine di energia e di vita. I disegni di Silvana Volpato sono nella tradizione con i grandi disegnatori naturalisti del passato che contribuirono alla diffusione e allo studio scientifico, grazie al loro talento . Esposti in maniera divertente e moderna quasi a togliere da queste antiche immagini la polvere che si è inopportunamente posata.
Michele Marinaccio presenta il suo lavoro prendendo spunto dal frutto del melograno, simbolo antichissimo presente in numerose culture e religioni, sintesi di vita e di morte. Frutto che simboleggia anche passione e con passione spesso rappresentato dagli artisti nei secolo. Macchia purpurea nell’orto.

Daniela Vaccher

Biglietto di invito